Innesti

A cura di Sonia Martone e Pisana Posocco
introduce e presenta Orazio Carpenzano

mercoledì 5 luglio ore 21.00
Roma, Giardini di Palazzo Venezia

Cino Zucchi, milanese, si è laureato in Arte e Design presso il Massachusetts Institute of Tecnology di Cambridge e in Architettura presso il Politecnico di Milano (1979) dove, attualmente, è docente di Progettazione Architettonica e Urbana.
I suoi progetti sono orientati al ridisegno e al ripensamento di aree industriali, storiche o rurali. Esemplificativo di tutta la sua produzione è l’allestimento Innesti/Grafting (Mostra Internazionale di Architettura della Biennale di Venezia, Padiglione Italia, 2014), in cui l’autore ripensa alla modernità come capacità di interpretare e incorporare gli elementi storici e architettonici precedenti, reintegrati attraverso continui processi di metamorfosi.
Il pensiero estetico dell’autore potrebbe introdursi con queste sue poche righe: «Se il funzionalismo del secolo scorso cercava il grado zero, il pensiero contemporaneo persegue nuovi fini e valori attraverso una metamorfosi delle strutture esistenti. Proprio questo appare il contributo originale della cultura progettuale del nostro paese nell’ultimo secolo: una ‘modernità anomala’, marcata dalla capacità di innovare e al contempo di interpretare gli stati precedenti. Non adattamenti formali a posteriori del nuovo rispetto all’esistente, ma piuttosto ‘innesti’ capaci di agire con efficacia e sensibilità in contesti urbani stratificati». Esemplificativo di questo tipo di ricerca è il già citato allestimento veneziano Innesti/Grafting.
Oltre ad essere il titolo, quest’ultimo è anche la chiave di lettura e la direzione operativa scelta da Zucchi per sviluppare la ricerca suggerita da Rem Koolhaas ai padiglioni nazionali, Absorbind Modernity 1914/2014. L’architetto opera nella precisa volontà di individuare le direttrici che la modernizzazione ha intrapreso, e le declina nel confronto con le distinte “identità nazionali”, vere o presunte che siano.
Si prosegue qui, con tutta evidenza, quella linea di ricerca che già era stata la base del più noto progetto del nostro, il Programma di recupero urbano realizzato nell’isola della Giudecca, a Venezia, nell’area ex Junghans. In questo sito si era tentato di stabilire un rapporto contemporaneo con la tradizione e con l’unicità del paesaggio urbano, alternando decise trasformazioni a più sottili modifiche degli edifici e degli spazi aperti esistenti all’interno dell’area industriale dismessa.
Numerosi i premi e le menzioni: il Premio nazionale di architettura Luigi Cosenza 1992 e 1994; l’European Union Prize for Contemporary Architecture - Mies van der Rohe Award 2001, 2005, 2009, 2013; il Piranesi Award 2001; la Medaglia d’oro all’architettura italiana 1995-2003, 2004-2006, 2009, 2012; il Brick Award 2004; il Premio Comune di Venezia 2005; l’ECOLA Award 2008; l’International Award Architecture in Stone 2009; il Premio IN/ARCH-ANCE 2011; l’US Award 2011 e il KlimaHaus Awards 2012.

Ingresso libero fino ad esaurimento posti

Rassegna completa

Questo sito utilizza i cookie.

Continuando a navigare, accetti il loro utilizzo. Per saperne di piu'

Approvo

Informativa sui cookies

www.art-city.it fa uso dei cookie. I cookie sono piccole porzioni di dati che ci permettono di capire come gli utenti navigano attraverso il nostro sito. www.art-city.it utilizza i dati raccolti grazie ai cookie per rendere l'esperienza di navigazione più piacevole e più efficiente in futuro.

I cookie non registrano alcuna informazione personale su un utente e gli eventuali  dati identificabili non verranno memorizzati. Se si desidera disabilitare l'uso dei cookie è necessario personalizzare le impostazioni del proprio computer impostando la cancellazione di tutti i cookie o attivando un messaggio di avviso quando i cookie vengono memorizzati. Per procedere senza modificare l'applicazione dei cookie è sufficiente continuare con la navigazione. www.art-city.it utilizza i seguenti cookies:

Cookie indispensabili
Questi cookie sono essenziali al fine di consentire di spostarsi in tutto il sito ed utilizzare a pieno le sue caratteristiche, come ad esempio accedere alle varie aree protette del sito. Senza questi cookie alcuni servizi necessari, come la compilazione dei form, non può essere garantita.

Cookie di funzionalità
Questi cookie consentono al sito di ricordare le scelte fatte dall’utente (come il nome, la lingua o la regione di provenienza) e forniscono funzionalità avanzate personalizzate. Questi cookie possono essere utilizzati anche per ricordare le modifiche apportate alla dimensione del testo, font ed altre parti di pagine web che è possibile personalizzare. Utilizzando il nostro sito, l'utente accetta che tali cookie possono essere installati sul proprio dispositivo.

Google Analytics
Questo sito web utilizza Google Analytics, un servizio di analisi web fornito da Google Inc. Google Analytics utilizza dei cookies per consentire al sito web di analizzare come gli utenti utilizzano il sito . Le informazioni generate dal cookie sull'utilizzo del sito web  ( compreso il Vostro indirizzo IP anonimo) verranno trasmesse e depositate presso i server di Google negli Stati Uniti. Google utilizzerà queste informazioni allo scopo di esaminare il Vostro utilizzo del sito web, compilare report sulle attività del sito per gli operatori dello stesso e fornire altri servizi relativi alle attività del sito web e all'utilizzo di internet. Google può anche trasferire queste informazioni a terzi ove ciò sia imposto dalla legge o laddove tali terzi trattino le suddette informazioni per conto di Google . Google non assocerà il vostro indirizzo IP a nessun altro dato posseduto da Google. Potete rifiutarvi di usare i cookies selezionando l'impostazione appropriata sul vostro browser, ma si prega di notare che se si fa questo non si può essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità di questo sito web . Utilizzando il presente sito web, voi acconsentite al trattamento dei Vostri dati da parte di Google per le modalità ed i fini sopraindicati .