Sperlonga

Il Museo Archeologico Nazionale di Sperlonga è il punto di partenza di un viaggio unico. Il visitatore, attraversando la macchia mediterranea, scende fino ai resti della Villa di Tiberio, per poi giungere alle peschiere e alla grotta, al cui interno erano allestiti un tempo i gruppi e le statue di maggior pregio. Da quella posizione può abbracciare con lo sguardo il Monte Circeo e le isole di Palmarola e Ponza e idealmente tutto il Mare Mediterraneo. Può farlo con gli stessi occhi con cui lo fecero Tiberio e, ancor prima, Ulisse.

Via Flacca, km 16.300 Sperlonga

Info +39 0771 548028

Sito web

 

Palestrina

Il Museo Archeologico Nazionale di Palestrina è ospitato nel rinascimentale palazzo Barberini, sulla sommità dell’antico santuario della Fortuna Primigenia. Nelle sale del Museo, sono esposti i più importanti reperti provenienti dall'antica Praeneste e dal suo territorio. Nell'area archeologica antistante è possibile visitare gli imponenti resti del santuario della Fortuna Primigenia, maggiore esempio dell’architettura ellenistica in Italia.

Piazza della Cortina, 1 Palestrina  

Info +39 06 9538100

Sito Web

 

Nemi

Il Museo venne costruito tra il 1933 e il 1939 per ospitare due gigantesche navi imperiali, appartenute all'imperatore Caligola, recuperate nelle acque del lago tra il 1929 e il 1931. Primo Museo in Italia ad essere costruito in funzione del contenuto, due scafi dalle misure rispettivamente di m. 71,30x20 e m. 73x24, purtroppo distrutti insieme all'edificio durante un incendio nel 1944. Riaperto nel 1953 e nuovamente chiuso nel 1962, venne definitivamente riaperto nel 1988. All'esterno del Museo è visibile il profilo ligneo della prima nave, parte di un progetto di ricostruzione dello scafo.

Via del Tempio di Diana, 13-15 Nemi

Info +39 06 9398040

Sito web

 

Galleria Spada

Collocata all'interno di uno dei palazzi rinascimentali più belli di Roma, il cinquecentesco Palazzo Capodiferro, la Galleria Spada ospita una celebre collezione di pittura barocca, creata nel corso del Seicento dai cardinali Bernardino e Fabrizio Spada. Si ammirano capolavori di Guido Reni e Guercino, Orazio e Artemisia Gentileschi, Tiziano, Parmigianino e Jan Brueghel. Nel Giardino Segreto è conservato il più spettacolare artificio barocco di Roma, la Prospettiva illusionistica di Francesco Borromini realizzata nel 1653 per il cardinal Bernardino Spada.

Piazza Capo di Ferro, 13 Roma

Info +39 06 6874896

Sito Web

 

Bagnaia

Le origini della villa sono trecentesche ed era usata come casino di caccia. Nel 1568 entrò nei possedimenti del Cardinale Gambara e modificata su progetto del Vignola assumendo la sua fisionomia attuale. L'altra figura chiave nella realizzazione della villa fu Tommaso Ghinucci da Siena, architetto ed ingegnere idraulico, a cui si devono i giochi d'acqua. Poco dopo la morte del Cardinale Gambara, la villa passò al Cardinale Montalto che la tenne per oltre 30 anni completandone la realizzazione, per poi finire nel 1656, dopo alcuni passaggi di proprietà, nei possedimenti dei Lante della Rovere per i successivi 300 anni.

Via Jacopo Barozzi, 71 Bagnaia

Info +39 0761 288008

Sito web

 

Tuscania

La chiesa di San Pietro è un gioiello dell’arte romanico-lombarda. Posta sulla sommità dell’omonimo colle, affiancata da due alte torri di avvistamento, mostra tutto il suo fascino quando la sua facciata e il suo bianco rosone appaiono al visitatore che si volge sul cortile, arricchito da sarcofagi etruschi. Il colle di San Pietro è stato la sede dell'antica città etrusca e non è escluso che l’attuale basilica fu fondata nell'VIII secolo sui resti di un tempio pagano e subì varie trasformazioni architettoniche nel corso dei secoli.

Località Colle San Pietro Tuscania

Info +39 06 69994284

Sito Web

 

Caprarola

Inizialmente Palazzo Farnese doveva avere una funzione difensiva. Il progetto per una residenza fortificata venne affidato ad Antonio da Sangallo il Giovane dal cardinale Alessandro Farnese il Vecchio. I lavori iniziarono nel 1530, ma furono sospesi nel 1546 con la morte del Sangallo. Il cardinale Alessandro il Giovane volle riprendere il progetto del nonno e nel 1547, affidò il cantiere al Vignola, che modificò radicalmente il progetto originale. La costruzione, pur mantenendo la pianta pentagonale, venne trasformata in un imponente palazzo rinascimentale, che divenne poi la residenza estiva del cardinale e della sua corte.

piazza Farnese, 1 Caprarola

Info +39 0761 646052

Sito web

 

Ostia

Il Castello Giulio II fu voluto fra il 1483 e il 1486 dal cardinale Giuliano della Rovere come elemento nevralgico di un sistema difensivo a salvaguardia della foce Tevere, una delle principali vie d’accesso a Roma. Fu progettato da un allievo e seguace di Leon Battista Alberti, il fiorentino Baccio Pontelli, inglobando alcune strutture dell’antico nucleo di Ostia. A distanza di qualche anno l’aggiunta di raffinati corredi decorativi e di soluzioni tecnologicamente all’avanguardia lo rese adatto a ospitare lo stesso Giulio II.

Piazza della Rocca - Borgo Ostia Antica

Info +39 06 56358013

Sito Web

 

Veroli

Situata nel territorio di Veroli, sorta nel 1035 sui resti dell'antica città romana di "Cereate Marianae" per merito di quattro sacerdoti, che formarono sul posto una comunità religiosa sotto la regola di San Benedetto. Nel 1151 passò ai cistercensi che la ricostruirono interamente in forme gotiche borgognone e ne fecero un fiorentissimo centro culturale. Decadde verso il 1430, per rifiorire con l'accettazione della regola trappista nel 1717. Con Fossanova, Casamari rappresenta un punto d’irradiazione dell'architettura gotica cistercense in tutta l'Italia centro-meridionale.

Via Maria, 25 Veroli

Info +39 0775 282371

Sito web

 

Villino Boncompagni Ludovisi

Casa museo dell'inizio del XX secolo appartenuta alla famiglia Boncompagni Ludovisi, destinata a Centro di promozione e documentazione delle Arti decorative, della Moda e del Costume, inteso come evoluzione del gusto sociale, del periodo moderno. Un filo conduttore unisce questi distinti ambiti culturali ed è la storia del gusto per la bellezza e la qualità di realizzazione dei prodotti. Mobili, arredi, abiti, accessori di moda tracciano il percorso della ricerca di decoro e di agio nella società italiana, in particolare del XX secolo.

via Boncompagni, 18 Roma

Info +39 06 42824074

Sito Web

Rocca Albornoz

La Rocca Albornoz, sede del Museo Nazionale Etrusco di Viterbo, fu edificata nel 1354 dal Cardinale Gil Alvarez Carrillo de Albornoz. Dopo una serie di distruzioni e ristrutturazioni, Giulio II nel 1506 commissionò al Bramante il cortile e la fontana centrale. Dopo i restauri resi necessari dalle ultime devastazioni belliche la Rocca è stata destinata a sede museale. Attualmente il piano terreno ospita la sezione “Architettura etrusca nel Viterbese”, con i reperti provenienti dagli scavi svedesi di Acquarossa e S. Giovenale, attraverso una serie di interessanti ricostruzioni di case etrusche arcaiche, con elementi in gran parte originali. Al primo piano sono esposti reperti provenienti dal centro etrusco-romano di Musarna, da cui proviene l’eccezionale mosaico con iscrizione in alfabeto etrusco e la decorazione scultorea e architettonica proveniente dal teatro di Ferento, con il ciclo delle Muse.

Piazza della Rocca 21B, Viterbo

Info +39 0761 325929

Sito Web

Visuale giornaliera

Giovedì, 28. Dicembre 2017
Giovedì, 28. Dicembre 2017

Questo sito utilizza i cookie.

Continuando a navigare, accetti il loro utilizzo. Per saperne di piu'

Approvo

Informativa sui cookies

www.art-city.it fa uso dei cookie. I cookie sono piccole porzioni di dati che ci permettono di capire come gli utenti navigano attraverso il nostro sito. www.art-city.it utilizza i dati raccolti grazie ai cookie per rendere l'esperienza di navigazione più piacevole e più efficiente in futuro.

I cookie non registrano alcuna informazione personale su un utente e gli eventuali  dati identificabili non verranno memorizzati. Se si desidera disabilitare l'uso dei cookie è necessario personalizzare le impostazioni del proprio computer impostando la cancellazione di tutti i cookie o attivando un messaggio di avviso quando i cookie vengono memorizzati. Per procedere senza modificare l'applicazione dei cookie è sufficiente continuare con la navigazione. www.art-city.it utilizza i seguenti cookies:

Cookie indispensabili
Questi cookie sono essenziali al fine di consentire di spostarsi in tutto il sito ed utilizzare a pieno le sue caratteristiche, come ad esempio accedere alle varie aree protette del sito. Senza questi cookie alcuni servizi necessari, come la compilazione dei form, non può essere garantita.

Cookie di funzionalità
Questi cookie consentono al sito di ricordare le scelte fatte dall’utente (come il nome, la lingua o la regione di provenienza) e forniscono funzionalità avanzate personalizzate. Questi cookie possono essere utilizzati anche per ricordare le modifiche apportate alla dimensione del testo, font ed altre parti di pagine web che è possibile personalizzare. Utilizzando il nostro sito, l'utente accetta che tali cookie possono essere installati sul proprio dispositivo.

Google Analytics
Questo sito web utilizza Google Analytics, un servizio di analisi web fornito da Google Inc. Google Analytics utilizza dei cookies per consentire al sito web di analizzare come gli utenti utilizzano il sito . Le informazioni generate dal cookie sull'utilizzo del sito web  ( compreso il Vostro indirizzo IP anonimo) verranno trasmesse e depositate presso i server di Google negli Stati Uniti. Google utilizzerà queste informazioni allo scopo di esaminare il Vostro utilizzo del sito web, compilare report sulle attività del sito per gli operatori dello stesso e fornire altri servizi relativi alle attività del sito web e all'utilizzo di internet. Google può anche trasferire queste informazioni a terzi ove ciò sia imposto dalla legge o laddove tali terzi trattino le suddette informazioni per conto di Google . Google non assocerà il vostro indirizzo IP a nessun altro dato posseduto da Google. Potete rifiutarvi di usare i cookies selezionando l'impostazione appropriata sul vostro browser, ma si prega di notare che se si fa questo non si può essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità di questo sito web . Utilizzando il presente sito web, voi acconsentite al trattamento dei Vostri dati da parte di Google per le modalità ed i fini sopraindicati .